I colori e i messaggi subliminari

Dopo il nostro articolo della volta precedente è palese immaginare come i colori non vengano utilizzati solo ed esclusivamente per differenziare i corsi di laurea e le diverse facoltà, ma possono essere utilizzati, e lo sono, per promuovere idee e prodotti. O meglio per associare ad un’immagine mentale di un prodotto un determinato colore. Questo per cosi dire potere della mente, era conosciuto fin dai tempi antichi, perfino dall’era dei faraoni egizi, dove infatti si accostava il giallo e l’oro al nome e al volere del faraone.

Da li in poi l’umanità capi che era molto più semplice accostare ad una vicenda oppure al potere un determinato colore cosi da ricordarlo sempre nella mente del popolo. Basti pensare al rosso dell’Impero romano, al rosso cremisi dei mantelli Spartani che ancora oggi viene ricordato. Molti regnanti, siano essi stati Re o Imperatori capirono che definire un colore ufficiale rendeva tutto il regno/impero sempre sotto il controllo delle autorità. Al giorno d’oggi i colori identificano molte sia in ambito nazionale che in ambito commerciale. L’idea infatti di collegare colori con determinati prodotti e situazioni non è mai tramontata.

Basti pensare specialmemente alle nazioni che hanno avuto sempre delle bandiere di riconoscimento. Per esempio il tircolore italiano, divers e unico rispetto a quello francese e a quelli di molte altre nazioni. Un piccolo insieme di colori riesce quindi a stabilire l’identità di un intero popolo. Invece nel mondo delle aziende e del business cosa abbiamo? Troviamo questi esempi, con i relativi messaggi subliminari:

  • Rosso – Potere e Soccorso – Coca Cola e Croce Rossa
  • Rosa – Femminilità e Calma – Barbie
  • Arancione – Energia e Costruzioni – ING Bank
  • Porpora – Regalità e new age – Yahoo
  • Blu – Fiducia, Sicurezza, Autorità – Microsoft e IBM
  • Giallo – Luce e Futuro – Kodak e National Geographic
  • Verde – Ambiente, Soldi – Starbucks

Non è sempre detto che la scelta del colore corrisponda a un messaggio subliminare che abbiamo poc’anzi visto. Tuttavia è la scelta di un colore e di un simbolo a definire nella mente di ognuno l’azienda negli anni a venire. Infatti è palese ricordare che quando si pensa al rosso o a babbo natale viene in mente la coca cola, come quando si pensa ad una finestra viene in mente Microsoft Windows.

Per ogni azienda che si inserisce nel mercato deve quindi scegliere un colore e un simbolo che salta subito all’occhio, che non sia già stato utilizzato da altri e che venga sempre pubblicizzato in futuro, in modo tale da entrare nella mente di tutti.

Lascia un commento