I colori e la psicologia

coloriI colori sono molto importanti, influenzano le persone e trasmettono effetti psicologici ed emotivi su di loro.
Nel corso degli anni sono stati effettuati molti studi sulla psicologia dei colori.
Per esempio alcuni sono stati condotti per capire la personalità degli individui a partire dal loro colore preferito, altri invece hanno analizzato l’importanza dei colori per quanto riguarda la persuasione.
Il fatto che un’azienda nel proprio logo, nella propria pagina web o nella confezione di vendita dei propri prodotti scelga un colore piuttosto che un altro non è casuale.
I colori hanno un impatto molto forte sugli acquisti, e di questo ogni impresa ne è consapevole.
Sopratutto per quanto riguarda gli acquisti e le decisioni di impulso.

I colori sono infiniti, sono presenti in diverse tonalità. Si analizzano ora però solo i principali, e si elencano per ognuno i significati, gli effetti e le sensazioni che suscitano sull’animo delle persone.

Il giallo è il colore del sole, dell’allegria, comunica quindi ottimismo e calore. Può però anche significare disonestà, gelosia, tradimento. È un colore acceso, richiama molto l’attenzione, per questo motivo viene utilizzato spesso nelle vetrine dei negozi sia fisici che virtuali.
Anche l’arancione è un colore molto carico. Simboleggia allegria, fiducia, creatività, ma anche accoglienza. Viene utilizzato molto nei siti web e nei canali di compravendita, perché mette fretta, induce il consumatore a compiere azioni veloci.
Il rosso ha un doppio significato: da una parte simboleggia l’amore, il calore, passione, dall’altra però pericolo, violenza. È un colore molto stimolante ed eccitante. Come per gli altri colori accesi, anche il rosso richiama l’attenzione e spinge a compiere le azioni di fretta. Viene utilizzato molto spesso durante il periodo dei saldi sia nelle vetrine che nei cartellini dei prodotti in sconto.
Il verde invece è il colore della natura, della primavera, della crescita e della giovinezza. È anche il colore della speranza. Inoltre comunica tranquillità e sicurezza.
L’azzurro è il colore dell’acqua, del cielo. Comunica pace, fiducia, lealtà, protezione, calma.
Se si guarda questo colore per diversi secondi la tensione si allenta, la respirazione si regolarizza, l’intero corpo e la mente si rilassano.
Assieme al verde viene utilizzato nel campo medico, nei prodotti della pulizia dei denti, del viso, in quanto evocano pulizia e freschezza.
Il viola simboleggia la saggezza, la creatività, la spiritualità. È il colore del mistero.
Il grigio invece simboleggia neutralità, solidità, equilibrio. Comunica però anche tristezza, distacco, non coinvolgimento.
Il nero è il colore della notte, del lutto, della paura. Esprime però anche eleganza e lusso.
Infine il bianco è il colore della semplicità, purezza, pulizia, innocenza.

Come si è potuto notare, i colori hanno molteplici e diversi significati.
Sono però molto legati alla cultura, alle trazioni e al paese di appartenenza delle persone.
Anche il sesso e l’età possono contribuire ad una diversa percezione e sensazione che hanno i colori.
Per esempio il rosso in Italia rappresenta l’amore, la passione, in Giappone significa vita, mentre in Sud Africa è il colore del lutto.
Il giallo invece in Italia è gioia, felicità, in Giappone significa coraggio, mentre in Egitto significa lutto.

Le aziende quindi devono prestare particolare attenzione a questi elementi. Sopratutto se sono molto grandi e si orientano ad un target internazionale, devono tener conto dell’appartenenza e della cultura dei soggetti a cui si stanno rivolgendo, per evitare di incorrere in terribili flop.

Lascia un commento