La pittura nella scuola

La pittura comprende una vasta gamma di arti che insegnano a come disegnare e dipingere su carta, tela, legno, rocce e molto altro. Fin dagli albori dell’umanità la pittura è stato il primo vero mezzo di comunicazione ai posteri di eventi accaduti nel passato, basti pensare a pittogrammi e geroglifici. Per questo motivo ci insegna fin da bambini la cultura della pittura, in modo tale che da subito si inizi a capire la maestosità nel disegno e nelle tecniche artistiche derivate.

Prendiamo per esempio i primi anni di scuola dove agli studenti vengono insegnati due tipi di colori: gli acquerelli iniziali e i pastelli. Sono stati scelti proprio questi due tipi perchè sono i più semplici da imparare, specialmente nel caso si abbia difficoltà nel dipingere o si debbano migliorare degli errori.

Per quanto riguarda i pastelli i migliori in circolazione sono di sicuro i giotto colori (e non solo per i pastelli) perchè offrono quel giusto grado di viscosità che serve nel mondo della pittura. Ritornando al discoros della pittura scolastica, i pastelli e gli acquerelli non saranno gli unici articoli che uno studente dovrà avere.

Troviamo infatti anche i colori a tempera, i colori a olio, la tavolozza dove distribuire i colori prima di utilizzarli, i portadisegni per poter dipingere al meglio cosi da avere sempre sotto mano quello che si vuole colorare e disegnare e una cartellina (da artista) dove poter contenere il tutto. Se si fanno i conti si vede che sono piccoli prezzi che creano però un grande prezzo, tuttavia se acquistati direttamente online il costo complessivo diminuisce di molto.

Lascia un commento